Mille euro il costo di una traversata del Mediterraneo

La traversata dura 48 ore con poco cibo e un po' d'acqua. Lo scenario è emerso dopo l'arresto di due presunti scafisti tunisini da parte della Squadra mobile di Ragusa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Mille euro per un posto su un gommone che sfida il Mediterraneo per poi essere trasferiti su un barchino in legno e avvicinarsi quindi alle coste siciliane: poco cibo e un po’ d’acqua per affrontare una traversata di 48 ore. Questo lo scenario emerso dalle indagini condotte dalla squadra mobile di Ragusa che ha fermato due cittadini tunisini accusati di essere gli scafisti che hanno guidato una piccola imbarcazione individuata ieri in acque Sar italiane.

L’imbarcazione, proveniente dalle coste libiche, era stata segnalata da un motopesca tunisino alla sala operativa dell’Ufficio circondariale marittimo di Lampedusa: a bordo 56 migranti, quasi tutti provenienti dalla Costa d’Avorio e dal centro Africa. In 14 sono stati condotti a Lampedusa perché bisognosi di soccorsi, mentre gli altri 42 sono stati trasportati a Pozzallo da una motovedetta della guardia di finanza. All’interno dell’hotspot ragusano hanno preso il via le indagini, con i migranti che hanno segnalato i due presunti scafisti. I due sono adesso rinchiusi nel carcere di Ragusa.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

1 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»