Maltempo, a Venezia il sindaco Brugnaro evacua piazza San Marco

ROMA – “Con l’acqua che continua a crescere abbiamo preferito vuotare la piazza dai turisti”. Lo afferma il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, impegnato nell’evacuazione di Piazza San Marco. “Stiamo facendo una serie di ordinanze momentanee, la gente fra due ore potrà tornare perché poi qualcosa calerà”, spiega il sindaco. “Prima l’acqua alta è stata chiamata perfino a 160, ora per fortuna pare si stia fermando a 154 centimetri, sono misure preoccupanti”. E “adesso vorrei chiedere a qualcuno se ha capito a cosa serve il Mose. Il Mose serve esattamente per queste situazioni qua, ho chiesto di parlare con la presidenza del consiglio dei ministri, perché voglio che capiscano i costi enormi che sono gestire questa città”.

Maltempo, Brugnaro: “Aspettiamo picco, grazie Conte per attenzione”

“Mi ha chiamato il presidente del consiglio Conte che ringrazio dell’attenzione. L’ho informato della situazione a Venezia, mi ha chiesto se abbiamo bisogno di qualcosa, mi ha dato il numero diretto del capo della Protezione civile”. Lo racconta in un video postato sul suo profilo Twitter il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro.

“Ho raccontato quanto stiamo lavorando bene insieme con il prefetto, il questore, il capo dei carabinieri, la polizia, i vigili urbani, la protezione civile e tutte le altre persone, i turisti e i commercianti che ringrazio per la collaborazione. Stiamo lavorando tutti per salvaguardare prima di tutto le persone e poi la città, abbiamo messo in sicurezza tutti i depositi, i piani terra dei musei”, prosegue il sindaco. “Abbiamo lavorato bene, adesso ci aspettiamo un picco. È calcolato a mezzanotte ma potrebbe scivolare in avanti, siamo dai 120 ai 140, prima abbiamo avuto 154. Adesso stiamo seguendo le piene dei fiumi”, conclude Brugnaro.

 

29 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»