Terrorismo, 5 arresti tra Roma e Latina: colpita cellula; Pasqua, a Roma 10.000 agenti in strada e telecamere; In Regione Lazio ‘consultazione’ tra Zingaretti e opposizione

TERRORISMO, 5 ARRESTI TRA ROMA E LATINA: COLPITA CELLULA 

Un’operazione antiterrorismo condotta dalla Digos ha portato a cinque arresti tra Roma e Latina. Colpita la rete di terroristi che facevano capo a Anis Amri, il tunisino di 24 anni autore della strage al mercatino di Natale a Berlino, poi ucciso a Sesto San Giovanni il 23 dicembre del 2016. I reati ipotizzati sono addestramento e attività con finalità di terrorismo internazionale e associazione a delinquere finalizzata alla falsificazione di documenti e al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Oltre agli arresti sono state effettuate una serie di perquisizioni nelle province di Latina, Roma, Caserta, Napoli, Matera e Viterbo.

PASQUA, A ROMA 10MILA AGENTI IN STRADA E TELECAMERE 

Diecimila agenti in strada, controlli rafforzati negli stabili occupati da migranti, metal detector e oltre cento telecamere per monitorare l’area compresa tra il Colosseo e il Vaticano, dove avranno luogo sette eventi religiosi presieduti da Papa Francesco. Sono i punti cardine del piano sicurezza messo a punto dalla Questura di Roma per le festività di Pasqua. Sorvegliata speciale la ‘green zone’, dove le forze dell’ordine saranno supportate da un reticolo di telecamere di videosorveglianza che conta oltre un centinaio di apparati. Le misure prevedono anche controlli negli aeroporti, nelle stazioni e sui mezzi pubblici.

IN REGIONE LAZIO ‘CONSULTAZIONI’ TRA ZINGARETTI E OPPOSIZIONI 

Dopo l’incontro di ieri con il Movimento Cinque Stelle, sono continuate anche oggi le consultazioni tra il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e le forze di opposizione. Il governatore ha avanzato un’ipotesi di agenda di lavoro condivisa. “E’ un’agenda che ha molti buchi, non si parla di lavoro, sicurezza, immigrazione” ha commentato il consigliere di Energie per l’Italia, Stefano Parisi. La delegazione di Fratelli d’Italia ha ufficializzato la presentazione della mozione di sfiducia a Zingaretti. “Questa legislatura non può durare” ha sottolineato il consigliere Giancarlo Righini.

RACCOLTA DIFFERENZIATA VI E X MUNICIPIO, RAGGI: RIVOLUZIONE 

Rivoluzione della raccolta differenziata per 500mila romani. Conclusa la mappatura delle utenze, il nuovo modello è ormai prossimo all’avvio nei Municipi VI e X. Ad annunciarlo oggi il sindaco di Roma, Virginia Raggi. A partire da metà aprile inizierà la consegna dei kit e delle istruzioni per l’avvio del nuovo servizio. “Dopo gli eccellenti risultati ottenuti nel quartiere ebraico, dove abbiamo raggiunto già nel primo mese l’86% di raccolta differenziata- ha spiegato Raggi- ora continuiamo nei Municipi VI e X. Prosegue il nostro impegno per avviare Roma verso un’economia circolare e a Rifiuti Zero”.

29 Marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»