Elezioni, a Napoli il 'finto Salvini' chiede voti ai meridionali che 'puzzano'

Politica

Elezioni, a Napoli il ‘finto Salvini’ chiede voti ai meridionali che ‘puzzano’

NAPOLI – “Da oggi parte qui, da Napoli, e arriva fino a Palermo il vero tour di Matteo Salvini”. Cosi’ ironicamente Luca Nicotra, attivista e portavoce della Ong Avaaz che ha organizzato sul lungomare Caracciolo una manifestazione itinerante dova a farla da protagonista sono un ‘finto’ Salvini e tre camion vela con la scritta “Ho detto che puzzate. Ora voglio il vostro voto. Perche’ no, terroni?”. 

La Lega Nord sta tentando un’operazione di rimozione di 10 anni di insulti anti meridionalisti, cori contro i napoletani o sui meridionali che sono ignoranti e nullafacenti

“Facciamo questo tour per ricordare al Sud tutto questo ma soprattutto perche’ i sondaggi, prima del blackout, mostrano che la coalizione attorno a Salvini potrebbe essere a pochi seggi dalla maggioranza e potrebbero essere proprio i collegi del Sud e proprio i candidati di Salvini nel Mezzogiorno, ce ne sono da Avellino a Marsala, a dare al leader leghista la vittoria- spiega Nicotra- Sarebbe una beffa per il meridione”. La soluzione per gli attivisti di Avaaz e’ una sola ed e’ nelle mani dei cittadini meridionali che, in qualita’ di “elettori del Sud hanno la possibilita’ di ripagare Salvini di tutto questo e di tutti questi anni di propaganda votando per i candidati che hanno piu’ possibilita’ di batterlo. È per questo che stiamo portando avanti questa iniziativa”.

L’idea di Avaaz del ‘finto Salvini tour’ nasce come “appello, in tutta Italia, agli elettori ad unirsi contro l’estrema destra dopo i fatti di Macerata.

Abbiamo lanciato – spiega il portavoce – un’enorme campagna, che ha raccolto piu’ di centomila firme, rivolta in primo luogo a Matteo Salvini per i suoi messaggi violenti e aggressivi ma a tutto il pericolo dell’estrema destra in Italia. Stiamo informando i cittadini su quei seggi in tutta Italia dove poche centinaia di voti possono essere decisivi”. La richiesta dell’Ong si rivolge soprattutto “agli indecisi e a quelli che forse vogliono starsene a casa perche’ c’e’ un motivo per andare a votare” quello “di impedire che Salvini, proprio grazie ai voti del meridione, diventi ministro dell’Interno o addirittura primo ministro”. 

Il cartonato di Salvini domani sara’ a Palermo e poi fino a Marsala accompagnato “dalle peggiori frasi che il leader leghista ha detto contro il Meridione in tutti questi anni”

“Salvini cerca di vincere i voti del Sud con una propaganda razzista dicendo che lui fermera’ le invasioni (quelle degli immigrati, ndr). Ma lui non e’ contro i migranti e’ contro il ‘nemico’ che si inventa ad ogni elezione.
Cinque anni fa erano, appunto, i meridionali. Salvini, poi, non ha nessuna soluzione pur promettendo che espellera’ 600mila persone subito dopo le elezioni. Inviatiamo i cittadini – conclude Nicotra – a non credere a tutto questo. Abbiamo anche creato il sito www.terroni-per-salvini.it con tutte le informazioni sui collegi ‘indecisi’ dove pochi voti potrebbero fare la differenza”.

Alle elezioni mancano

Giorni
Ore
Minuti
Secondi
28 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»