Costa: “Vorrei macchinette mangia-plastica nei parchi”

ROMA – “Abbiamo un problema di plastiche, vogliamo cominciare nei territori privilegiati?”. E allora, “mi piacerebbe immaginare che i parchi diventassero un vero laboratorio ambientale. Chiederò ad alcuni parchi nazionali, stamattina l’ho fatto con il Cilento, e con il presidente di Corepla (Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo ed il recupero degli imballaggi in plastica, ndr) che si è detto disponibile, di iniziare un percorso: quello di mettere le macchinette mangia-plastica“. Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa lo dice intervenendo al IX congresso di Federparchi, la Federazione italiana parchi e riserve naturali, che si apre oggi a Roma sul tema ‘Parchi, comunità, territori e competenze – Le sfide del futuro per le aree protette’.

“Diventiamo come i Paesi del nord Europa dove ci sono queste iniziative- aggiunge Costa- usiamo il territorio per dare qualcosa in più al Paese”.

Leggi anche:

24 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»