Sanità, Conte: “Reddito cittadinanza utile per colmare disuguaglianze”

ROMA – Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è intervenuto oggi al summit europeo dell’Oms in corso a Roma. “Affrontare i temi e le sfide della sanità del futuro qui in Italia mi allieta, avviene in occasione del 40esimo anniversario nel nostro Servizio sanitario nazionale (Ssn) un punto di riferimento in Europa e nel mondo”, ha dichiarato il premier.

“Vogliamo ridurre le disuguaglianze nell’accesso alla sanita’. Esistono e lavoreremo per colmarle. Misure come il reddito di cittadinanza, che questo governo si e’ impegnato a varare, potranno essere utili per questo”. ha aggiunto.

CONTE: PRESERVARE SSN, È SCRITTO ANCHE IN CONTRATTO GOVERNO

“Anche nel contratto di governo e’ puntualmente precisato che e’ prioritario preservare l’attuale modello di gestione del Servizio sanitario e tutelare il principio universalistico su cui si fonda la legge del ’78”.

CONTE: SPESA GRAVA SU PRIVATI, GRILLO LAVORA PER RIDURRE TICKET

“Abbiamo consapevolezza che la spesa sanitaria che grava direttamente sui privati e’ intorno al 20% rispetto alla spesa sanitaria complessiva, e invece il livello che raccomanda l’Oms e’ il 15%. Il ministro Grillo sta lavorando anche alla riduzione di alcuni ticket per quanto riguarda la spesa farmacologica e per i trattamenti specialistici”.

G.GRILLO: SU CONTRATTO INCONTREREMO SINDACATI QUESTA SETTIMANA

Il tema del rinnovo del contratto dei medici “non e’ sparito, stiamo andando avanti coi contatti con le organizzazione sindacali. Alcuni incontri si svolgeranno questa settimana”. Lo dice il ministro della Salute Giulia Grillo a margine del summit europeo dell’Oms al via oggi a Roma.

Ti potrebbe interessare:

17 settembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»