AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Camusso critica il Def di Renzi e attacca Landini: la sua coalizione sociale non va da nessuna parte

S. Camusso

S. Camusso

La coalizione sociale, lanciata dal segretario generale della Fiom, Maurizio Landini, “non mi pare che vada da alcuna parte”. Lo dice il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, a margine della manifestazione dei sindacati contro la riforma delle province. La coalizione sociale si riunisce oggi? “Mi date una notizia”, aggiunge.

“Non cambiamo opinione- sottolinea- in una stagione difficile non ci sono scorciatoie. C’e’ un complicato lavoro per ricostruire l’unita’ tra i lavoratori, l’unita’ tra le organizzazioni sindacali e la capacita’ contrattuale per riconquistare i diritti”.

“Il Def, per come è impostato, dà per scontato il mantenimento degli attuali livelli di disoccupazione- ha poi aggiunto Camusso- Quindi si continua a proporre una ricetta che è quella dei tagli e della austerità e che in questi sette anni abbiamo visto non porta da nessuna parte. È l’impostazione che non dà risposte agli investimenti e alla creazione di posti di lavoro. Bisogna investire sulla creazione di posti di lavoro perché non c’è crescita se non riparte il lavoro. Bisogna invertire questa idea, che i Governo ha, che non basta la libertà alle imprese, tagliare i diritti e chissà quale crescita ci sarà”.

“Mi pare- ha concluso Camusso parlando delle politiche sul lavoro del Governo Renzi- che ci sia una enorme sproporzione tra i diritti che sono stati tolti, il peggioramento delle condizioni e i risultati. Questo dovrebbe indurre a cambiare le politiche”.

11 aprile 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988