Tav, Toninelli: “Va ridiscussa, è scritto nel contratto”. Conte: “Ci riuniremo e decideremo”

Il ministro dei Trasporti torna a ribadire l'intenzione di intervenire sulla Tav: "Nel contratto di Governo c'è scritto di ridiscutere integralmente l'opera"

ROMA – “Nel contratto di Governo c’è scritto di ridiscutere integralmente l’opera“. Lo dice il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli ad Agorà su Raitre. Quanto alla relazione dei tecnici sui costi-benefici aggiunge: “La stiamo vagliando. Appena avremo terminato, penso fine gennaio, ne discuteremo con la Francia e poi con Bruxelles. La stiamo verificando, come contenuti, è molto complessa”.

LEGGI ANCHE: Tav, Salvini: “Non si può fermare richiesta referendum”. Toninelli: “Presto per parlarne”

CONTE: GOVERNO SI RIUNIRÀ E PRENDERÀ DECISIONE FINALE

Sulla Tav tutto il governo si esprimerà” sull’istruttoria che ormai è stata completata. Anche se, a dir la verità, “non l’ho ancora letta”. La esamineremo “e poi definiremo un percorso trasparente ed espliciteremo la decisione finale”. Lo dice il premier Giuseppe Conte a margine degli Stati generali dei Consulenti del Lavoro.

Per il premier “non è un problema di chi scende in piazza. Noi abbiamo incontrato i soggetti coinvolti e abbiamo definito un percorso. Ora ci riuniremo a livello governativo, sentiremo le proposte del ministro Toninelli, e condivideremo percorso e decisioni finali”.

Leggi anche:

11 Gennaio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»