Lazio

Roma, polemiche in Commissione: per amministratore unico di Ama visto un solo curriculum su 34

curriculum_giglio_ama

Il Cv di Giglio

ROMA – Polemiche bipartisan in commissione Ambiente sulla procedura che ha portato alla selezione del profilo del nuovo amministratore unico di Ama, Antonella Giglio, valutato dalla sindaca Virginia Raggi e dall’assessore Paola Muraro come la figura migliore tra i 34 curriculum presentati di cui solo quello di Giglio è stato sottoposto alla commissione. E non senza critiche sulle competenze, visto che nelle pagine del suo cv non figurano esperienze nel settore dei rifiuti.

Anche se per il presidente Daniele Diaco (M5S) “l’amministratore unico non è tenuto ad avere competenze sui rifiuti, che invece deve avere il direttore generale”.

“La commissione non ha solo un ruolo di ratifica ma anche di proposta, se c’è stata procedura con 34 curriculum io vorrei vederli tutti, altrimenti è un fatto lesivo dei nostri diritti. Non parteciperò alla votazione e mi riserverò azioni nelle sedi competenti per vedere se la procedura è corretta”, ha detto il capogruppo di Forza Italia in Campidoglio, Davide Bordoni.

Osservazione raccolta dal consigliere del M5S, Enrico Stefano: “Anch’io ho fatto il consigliere di opposizione e devo dire che è giusto fornire tutti i curriculum, lo faccio per onestà intellettuale visto che se si va a guardare i verbali della scorsa consiliatura troverete le stesse richieste a nome del consigliere Stefano. Sono certo che per le prossime nomine sicuramente faremo più attenzione anche alle esigenze delle opposizioni”.

Il presidente Diaco ha quindi assicurato che “non c’è nessun veto, tutti i curriculum sono stati protocollati. Comunque questo non accadrà più e me ne prendo io la responsabilità”. Critica anche Valeria Baglio, consigliere Pd, “il presidente Diaco sconvoca la commissione di ieri con un messaggino, poi l’assessore neanche viene, io la invito al rispetto delle regole perché così lei offende l’opposizione e anche la maggioranza”. Inoltre “dopo due mesi Ama è stata abbandonata e avete fatto un bando di una settimana nel ponte dei Morti. Raggi avrebbe fatto meglio a nominarla direttamente, dopodiché si tratta di un ottimo curriculum ma per l’Ufficio appalti, visto che non c’è alcuna competenza manageriale o di gestione”. Anche per la dem Ilaria Piccolo: “Quello di Giglio è un curriculum molto interessante, è sicuramente preparata ma non credo per fare l’amministratore unico di Ama, perché Ama è una grande azienda e per farlo ci vuole esperienza manageriale, e in questo curriculum non c’è. L’unica attinenza è in un paragrafo in cui dice ‘nell’ultimo periodo è stata maturata esperienza consulenza presso il management di una società che si occupa energia e ambiente’. Secondo me c’è qualcosa che proprio non va, sono molto contraria. Non mi sembra che questa persona sia adatta per Ama”.

LEGGI ANCHE

Roma, Muraro: “Niente dimissioni, vado avanti col sostegno della sindaca”

Rifiuti, Raggi: “Raccolta ingombranti sospesa, nessuno sa perché”

10 novembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»