TG-Politico

L’Italia si mobilita contro il fascismo; Scuola e università, rinnovato il contratto; Casapound in Parlamento, è polemica

 L’ITALIA SI MOBILITA CONTRO IL FASCISMO

Due piazze contro il fascismo e il razzismo. La manifestazione nazionale si terra’ a Roma il 24 febbraio. Indetta dall’Associazione partigiani, con Arci, Cgil e Libera, nasce dopo la decisione del sindaco di Macerata di chiedere la sospensione di un altro corteo, previsto per domani nella sua citta’. Nel centro marchigiano, ancora scosso dall’attentato compiuto da Luca Traini, sfileranno tra gli altri centri sociali, Fiom e una delegazione di Leu e della sinistra. Per la manifestazione di Roma c’e’ l’adesione di Pd e Leu. Previsti cortei anche in altre citta’ d’Italia. Qualche apprensione per la coincidenza con le celebrazioni delle foibe. 

SCUOLA E UNIVERSITA’, RINNOVATO IL CONTRATTO 

Rinnovato anche il contratto della scuola. Dopo nove anni arriva la firma che coinvolge oltre un milione di addetti tra docenti, personale amministrativo, tecnici e ausiliari, compresi gli addetti di università e ricerca. Dopo una lunghissima notte di trattative, si sono decisi aumenti che vanno da 81 a 111 euro, da suddividere in tre annualità. Nessun aumento dell’orario, ferie e permessi non sono modificati. “Un impegno preso e mantenuto. Valorizzare chi lavora nei settori della conoscenza è un investimento per il futuro”, è il commento della ministra Valeria Fedeli.

CASAPOUND IN PARLAMENTO, E’ POLEMICA

Casapound tiene una conferenza stampa alla Camera dei deputati. Rifondazione comunista protesta: “Siamo allo sdoganamento totale dei neofascisti”, dice il segretario Maurizio Acerbo che chiede l’intervento del presidente Sergio Mattarella. Simone Di Stefano contesta che il suo movimento possa essere sciolto. “Non e’ avvenuto per 70 anni con il Movimento Sociale, non vedo perche’ debba avvenire con noi”, dice. Tra le misure del suo programma, l’intervento militare in Libia, l’assegno da 500 euro a ogni figlio, il ritorno alla lira.

50 ANNI SANT’EGIDIO, RICCARDI: ONLINE NUOVO SITO

È online il nuovo sito web della Comunità di Sant’Egidio in occasione dei 50 anni dalla fondazione. Tante le novità- fa sapere la Sir- a partire da contenuti integrati con i social network Twitter, Facebook, Instagram, Youtube. ‘Sarà uno strumento di amicizia per tutti coloro che vi entrano in contatto, i contenuti del sito sono ora più accessibili’, spiega il fondatore della Comunità Andrea Riccardi.

9 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»