Le notizie più lette della settimana su Dire.it

ROMA  – Tanti e diversi i temi che questa settimana l’Agenzia DIRE ha riportato sul sito. Cosa avete letto di più? La storia dello psicologo del rock che incanta i pazienti curandoli con la musica è stato senz’altro il vostro pezzo preferito. A catturare l’attenzione dei lettori ci sono state anche la storia del quattordicenne di Forlì scappato di casa e deciso a vivere nella foresta e la commemorazione del gesto rivoluzionario di Rosa Parks. Grande attenzione anche per il ‘pacchetto Atac’ studiato appositamente per il Giubileo  e per la proposta di istituire una commissione di inchiesta sulla morte di Pasolini. La Capitale tiene banco anche con un altro pezzo molto letto: quello sulla vicenda giudiziaria legata ai Tmb di Malagrotta.

Se vi siete persi queste notizie, le potete ritrovare cliccando qui sotto. Buona lettura!

  • ‘Curare’ i giovani con la musica, ecco lo ‘psicologo del rock’

Romeo Lippi

Dimmi le tue 10 canzoni preferite ed io ti dirò come sei e che emozioni vivi. Parola di Romeo Lippi lo ‘psicologo del rock’, che in un’intervista a Diregiovani.it spiega cosa sia la psicologia cantata LEGGI QUI

  • A 14 anni scappa di casa lasciando una letterina commovente a mamma e papà. “Vivrò nella foresta, ma baderò a me stesso” 

ritaglio_forlì_bambino_foresta

La scrittura è quella di un bambino, con le lettere grandi che stanno dentro i quadretti, proprio come te le insegnano alle elementari. E lui è un bambino che sta cominciando a diventare grande, di 14 anni. Eppure aveva preso una decisione molto seria, quella di scappare di casa. Ed era pronto a vivere “nella foresta” o in alternativa a raccogliere “spiccioli” per strada LEGGI QUI

  • Diritti civili, a 60 anni dal ‘no’ di Rosa Parks parte da Roma la campagna #Alpostogiusto

al posto giusto_rosa_parks

Parte da Roma #Alpostogiusto, la campagna per ricordare i 60 anni dal ‘no’ di Rosa Parks, considerata la “madre del movimento per i diritti civili“, che l’1 dicembre del 1955 nella citta’ di Montgomery venne arrestata per violazione della legge sulla segregazione razziale per essersi rifiutata di cedere il posto a un passeggero bianco sull’autobus che la stava riportando a casa dopo il lavoro LEGGI QUI 

  • Giubileo. Da Atac ecco la card RomeJubilee (e i biglietti dedicati al Papa)

card_atac_roma_giubileo

Una card raffigurante Papa Francesco dove ‘caricare’ tutta l’offerta turistica di Atac in occasione del Giubileo: dal ticket giornaliero a quello settimanale, fino all’abbonamento mensile per tutti i mezzi pubblici della Capitale e utilizzabile sul circuito Metrebus. È la nuova RomeJubilee, presentata oggi da Atac alla stazione Termini LEGGI QUI 

  • Rifiuti. Il Ministero ‘boccia’ la tariffa dei Tmb di Cerroni, la Procura indaga

discarica

‘Non corretta’. In relazione alla durata complessiva prevista delle attività, al valore dei terreni asserviti all’esercizio dell’attività e alla loro effettiva destinazione urbanistica, ai costi di gestione e, infine, in relazione alla remunerazione del capitale investito. Il ministero dell’Ambiente ha ‘bocciato’, secondo quanto apprende l’agenzia Dire, la determinazione della Regione Lazio del 20 settembre 2011 che ha rivisto la tariffa di accesso ai due tmb di Malagrotta (riconducibili a Manlio Cerroni), stabilendo un prezzo per tonnellata di 99 euro LEGGI QUI

  • Proposta una commissione d’inchiesta su connessioni tra morti Pasolini, Enrico Mattei e Mauro De Mauro

pasolini

Paolo Bolognesi (Pd), presidente dell’Associazione 2 agosto 1980 e Serena Pellegrino (SI) hanno presentato una proposta di legge per l’istituzione di una Commissione d’inchiesta parlamentare monocamerale che indaghi sull’omicidio di Pier Paolo Pasolini. Oltre ad appurare la dinamica e il movente del delitto, l’inchiesta dovrà approfondire le possibili connessioni tra l’omicidio di Pasolini e quelli di Enrico Mattei eMauro De Mauro, verificare le eventuali implicazioni della Loggia P2, di “apparati, strutture o organizzazioni” “comunque denominati” e “ analizzare le modalità di azione delle amministrazioni dello Stato” LEGGI QUI

5 dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»