Emilia Romagna

Elezioni, l’Emilia non è più rossa: solo Casini al sicuro

ROMA – L’Emilia non è più rossa. Con lo spoglio dei collegi per il Senato che ha ormai superato il 50% delle sezioni, si profila un netto arretramento del Partito Democratico: l’unico collegio che, al momento, è possibile attribuire con certezza alla coalizione di centrosinistra è quello di Bologna, dove è candidato Pier Ferdinando Casini che ottiene il 33% dei voti.

L’affermazione della coalizione di centrodestra è netta a Piacenza, dove sfiora il 48%, a Ferrara (35,3%) e Rimini (34%). Largo vantaggio anche nel collegio di Reggio Emilia dove, con 178 sezioni scrutinate su 456, il centrodestra stacca di oltre 5.000 voti il centrosinistra.

Si profila un testa a testa a Modena e Parma, dove sono in vantaggio i candidati di centrodestra, e a Ravenna, dove guida la coalizione di centrosinistra.

Nell’Emilia rossa va male anche Liberi e Uguali, che ottiene il 4,3% a livello regionale: il risultato migliore lo fa registrare Vasco Errani che, a Bologna, prende il 7.4%.

5 marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»