Blitz di Hobo, a Bologna imbrattata la sede del Pd/ VD

"Il Pd di Bologna non si lascerà intimorire da questo atto vile", fanno sapere da via Andrea Costa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Questa mattina la sede del Pd di via Andrea Costa a Bologna “è stata imbrattata con scritte e volantini diffamanti rivolti al Governo e ai cittadini che sostengono le ragioni del sì al referendum”. A renderlo noto è lo stesso Partito democratico sotto le Due torri.


“Il Pd di Bologna non si lascerà intimorire da questo atto vile- aggiungono i dem- continuiamo il nostro lavoro all’insegna del confronto e del rispetto di tutti, che restano la cifra del nostro essere democratici”.

A rivendicare il gesto è il collettivo Hobo: “Questa notte il Circolo del Pd ‘Andrea Costa’ è stato tappezzato di manifesti e scritte con un unico messaggio, chiaro e netto: ‘no. No al governo Renzi, no all’arroganza del potere, no al regime del partito della nazione”. E’ stata presa di mira quella sede perché deve ospitare “l’incontro dallo spudorato titolo ‘Cosa cambia con la riforma costituzionale'”, con il segretario Pd Francesco Critelli e Luca Mezzetti, docente di diritto costituzionale dell’Ateneo di Bologna a favore di un “sì che è per la conservazione delle caste e dei rapporti di potere consolidati, politici, economici e sociali. Chi è stufo di subirli- dice Hobo- è per il no. Chi vuole cambiare davvero è per il no. Chi vuole mandare a casa Renzi e la sua cricca è per il no”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»