Turismo, Garavaglia: “Test Covid all’arrivo in aeroporto, la Sardegna è all’avanguardia”

L'aeroporto di Olbia è il primo hub in uno scalo italiano completamente dedicato al servizio di screening e prevenzione sanitaria nella lotta al Covid
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CAGLIARI – “Quella di Olbia è un’ottima iniziativa che mette la Sardegna all’avanguardia sul futuro del trasporto aereo“. Così il ministro per il Turismo, Massimo Garavaglia, oggi all’inaugurazione dell’Health testing center all’aeroporto di Olbia, il primo hub in uno scalo italiano completamente dedicato al servizio di screening e prevenzione sanitaria nella lotta al covid.

“Due giorni fa abbiamo fatto un altro incontro con i ministri del Turismo europei, si è parlato di lasciapassare per spostarsi- sottolinea il ministro-. Una cosa semplice: se non si è vaccinati o non si è già avuto il covid, sviluppando gli anticorpi, si fa il tampone. Quando sui media leggiamo di un ‘passaporto vaccinale’, onestamente ci sale il ‘crimine’, perché questa classificazione dà un’idea discriminatoria: è chiaro che non avendo ancora completato la fase di vaccinazione, si potrebbe pensare che ci sia qualcuno privilegiato a scapito di altri, ma è tutto molto più semplice. Tra l’altro chi viene in Sardegna già da un mese ha a che fare con il protocollo ‘Sardegna sicura’, quindi l’isola è già avanti su quello che sarà il lasciapassare“.
L’intenzione di tutti i ministri europei, “è di farlo partire il prima possibile- prosegue Garavaglia- l’obiettivo è prima dell’estate, c’è una forte accelerazione su questo tema. Abbiamo sentito le compagnie aeree, si sta andando tutti in quella direzione: sabato ad esempio andremo a Malpensa per accogliere i primi passeggeri che verranno da New york con un volo covid tested”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»