Roma, arrestato rapinatore seriale di supermercati / Video

[video mp4="https://media.dire.it/2016/11/rapinatore-1.mp4" poster="https://www.dire.it/wp-content/uploads/2016/11/Cattura.jpg"][/video] ROMA - Arrivava con scooter rubati sempre diversi, mettendosi in fila alle
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Arrivava con scooter rubati sempre diversi, mettendosi in fila alle casse come un cliente e rapinava il locale: queste le ‘abitudini’ di un rapinatore seriale arrestato ieri a Roma dalla Polizia di Stato. E’ stato l’ennesimo colpo ai danni di un supermercato di via Trionfale a far cadere nella rete degli investigatori un romano di 43 anni divenuto l’incubo dei cassieri della grande distribuzione della zona di Valle Aurelia.

Sono stati gli agenti dei commissariati Aurelio e Monteverde a bloccare Z.R., ritenuto responsabile di almeno 5 rapine effettuate nell’ultimo periodo in diversi supermercati e ipermercati. Il rapinatore, alto e di corporatura robusta, era sempre travisato da occhiali scuri, berretto con visiera e scalda-collo. Identico il modus operandi: si fingeva cliente, riempiva la busta della spesa, per poi scegliere il momento più propizio per avvicinarsi alle casse; dopo aver dato i soldi alla cassiera, che apriva la cassa per dargli il resto, la minacciava con una pistola ‘prelevando’ il denaro contante, allontanandosi con tutta calma.

La svolta alle indagini, dopo una rapina in un ipermercato di via Pineta Sacchetti, in cui quale gli investigatori del commissariato Aurelio – dopo aver esaminato il sistema di videosorveglianza – hanno notato che si trattava dello stesso rapinatore descritto dalle diverse vittime. Effettuando servizi di appostamento nella zona, i poliziotti hanno visto l’uomo arrivare nei pressi della sua abitazione a bordo di scooter diversi, che dai successivi controlli sono risultati rubati. In una circostanza dopo una rapina l’uomo si era allontanato a piedi prendendo la metropolitana, dove le immagini – poi visionate dagli investigatori – lo avevano ‘immortalato’ mentre contava i soldi della sua ultima rapina. Per Z.R., romano di 43 anni pregiudicato, sono scattate le manette per i reati di rapina aggravata, detenzione illegale di armi e ricettazione.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»