Gigi Proietti compie 80 anni: i film più belli sui canali Rai

Dal Mandrake di Steno al Cavaradossi di Luigi Magni, dal Pompeo di Sergio Citti sino al Paco di Elio Petri, quattro prove d’attore straordinarie
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Il 2 novembre Gigi Proietti compie 80 anni e Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre) dedica al grandissimo artista la vigilia del suo compleanno. Dal Mandrake di Steno al Cavaradossi di Luigi Magni, dal Pompeo di Sergio Citti sino al Paco di Elio Petri, quattro prove d’attore straordinarie.

Domenica 1^ novembre alle 21.10 è il Mandrake di “Febbre da cavallo”, l’irresistibile commedia firmata da Steno nel 1979 e divenuta un cult. Mandrake è un indossatore squattrinato malato di gioco d’azzardo. Memorabili gli sketch e leggendari i personaggi, Er Pomata/Enrico Montesano, e Felice/Francesco De Rosa. Il film è trasmesso nella sua versione restaurata in alta definizione. Alle 22.50 Gigi Proietti è Mario Cavaradossi ne “La Tosca” di Luigi Magni. La versione romanesca del dramma di Victorien Sardou resa celebre dall’opera di Giacomo Puccini ha un cast di eccezione: Tosca è Monica Vitti, il Barone Scarpia è Vittorio Gassman e ancora Umberto Orsini, Aldo Fabrizi, Fiorenzo Fiorentini, Marisa Fabbri, Ninetto Davoli e Alvaro Vitali. Le musiche sono di Armando Trovajoli. Alle 0.40 “Sogni e bisogni – Micio micio” di Sergio Citti. Questa volta Proietti è Pompeo, scorbutico sfasciacarrozze che vuole fare accoppiare il suo gatto con quello di una donna aristocratica. Il rapporto fra i reciproci felini potrebbe superare le differenze di classe. Oppure no? Con Andréa Ferréol e Giulietta Masina. All’1.15 “La proprietà non è più un furto”: qui Gigi Proietti interpreta un ruolo insolito e drammatico nel film di Elio Petri che chiude la “trilogia della nevrosi”. Nell’Italia degli anni ‘70, un impiegato di banca si trasforma in ladro e prende di mira un ricco macellaio. Con Flavio Bucci, Ugo Tognazzi, Daria Nicolodi.

Anche Rai Cultura festeggia l’artista con il dramma di Maksim Gorkij “Piccoli borghesi”, in onda lunedì 2 novembre alle 15.45 su Rai5. L’opera narra le vicende di una famiglia borghese della piccola provincia russa, prima della rivoluzione. Bezsemionov (Mario Feliciani), uomo mediocre e reazionario, ha rapporti difficili con i figli Piotr (Renato De Carmine), pigro e irresoluto, e Nil (Gigi Proietti), il figlio adottivo, che lo contesta apertamente. La regia è di Edmo Fenoglio.

Per l’intera giornata del 2 novembre RaiNews24 celebrerà gli 80 anni di Gigi Proietti proponendo servizi, approfondimenti e ospiti, così come tutte le testate giornalistiche Rai dedicheranno servizi al compleanno del grande artista.

Sul portale di Rai Cultura, nella sezione dedicata al Cinema, il 2 novembre sarà disponibile uno speciale che ripercorrerà la carriera di Proietti con immagini e interviste tratte dalle Teche Rai, un’antologia che verrà rilanciata sui social collegati al sito.

Non poteva mancare l’omaggio di RaiPlay, che in occasione degli 80 anni di Gigi Proietti, dedicherà all’eclettico artista romano un vastissimo spazio con alcune delle sue migliori interpretazioni. L’offerta comprenderà film, fiction e contenuti delle teche.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

30 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»