Hollande vieta il corteo dei migranti, è polemica

I promotori hanno indetto una conferenza stampa lampo presso la Bourse du travail
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

hollande

ROMA – Il Governo di François Hollande, attraverso il Prefetto di Pas de Calais, ha vietato il corteo di sabato 1 ottobre, indetto dalla Coalizione Internazionale Sans-papiers, Migranti, Rifugiati e Richiedenti asilo (CISPM) con partenza dalla “Giungla”. I promotori della manifestazione, tra cui il Movimento Migranti e Rifugiati e l’Unione Sindacale di Base, hanno indetto una conferenza stampa lampo a Parigi presso la Bourse du travail.

“Questo atto intimidatorio del governo Hollande dimostra che i migranti vengono utilizzati come arma in vista delle prossime elezioni presidenziali in Francia”, commenta da Parigi Aboubakar Soumahoro, portavoce della CISPM. “E’ chiaro che non ci faremo dettare l’agenda dall’Unione Europea, emblema delle politiche antisociali e della guerra ai migranti. E’ altrettanto chiaro che non abbiamo alcuna intenzione di rinunciare alla manifestazione in programma domani, con partenza alle ore 14.00 dalla Jungle a Calais, luogo simbolo del fallimento di questa Europa”, ha concluso Soumahoro.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»