Giornale radio sociale, edizione del 30 luglio 2020

Approfondimenti e notizie sul sociale su www.giornaleradiosociale.it
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

SOCIETA’ – Piccoli schiavi invisibili. Secondo le ultime stime, nel mondo sarebbero oltre 40 milioni le vittime di tratta o sfruttamento. Tra queste una su quattro, 10 milioni, avrebbe meno di 18 anni. Una realtà sommersa che, rispetto a un così grande numero di minori coinvolti, trova conferma nei pochi numeri resi disponibili lo scorso anno da 164 paesi del mondo: più di 108 mila casi e, uno su 20, addirittura su bambini con meno di otto anni. Sono alcuni dei dati contenuti nella decima edizione del rapporto che Save the Children diffonde alla vigilia della Giornata Internazionale contro la tratta di esseri umani.

INTERNAZIONALE – Oltre il mare. È il titolo del nuovo podcast di ActionAid, disponibile sulla piattaforma Audible, realizzato con la partecipazione del medico di Lampedusa Pietro Bartolo. Quattro puntate per raccontare attraverso le voci dei protagonisti cosa accade quando i migranti sbarcano nel nostro Paese, dal momento del salvataggio fino agli snodi del sistema dell’accoglienza e le sue distorsioni. Ascoltiamone un estratto. (sonoro)

ECONOMIA – Lavoro in rosa. A Bologna la coop sociale Cadiai aumenta l’occupazione nonostante il periodo di crisi continuando a puntare sul lavoro al femminile. Su 1701 addetti, l’84% sono donne. Confermata alla presidenza Franca Guglielmetti.

DIRITTI – Un ambulatorio da riaprire. Dalle 8.30 alle 12 di questa mattina, a Roma, i genitori dei bambini in cura al reparto di neuropsichiatria infantile di Villa Fulvia hanno dato vita a una protesta in via Brighenti sotto la sede della Asl. “Vogliamo risposte certe”, sottolineano le famiglie dei 150 bimbi in cura nella struttura capitolina. “Siamo in casa da marzo e dal 18 maggio andiamo avanti solo con la teleriabilitazione”, proseguono i genitori, ricordando come le altre strutture accreditate della Regione Lazio siano ripartite. Poi un appello al direttore generale della Asl Roma 2, Flori Degrassi: “La direzione sanitaria deve dare una spiegazione. 150 bambini vogliono tornare dai loro terapisti e alla loro quotidianità”.

CULTURA – #SicuramenteVicini. È l’iniziativa di Acli Roma per stare accanto – anche in estate – alle persone in difficoltà. Il servizio è di Clara Capponi.

Prevede diversi ambiti di intervento l’iniziativa delle Acli di Roma e provincia per sostenere le persone in difficoltà anche nei mesi estivi, soprattutto dopo l’emergenza Covid-19. È già partito lo sportello itinerante di ascolto ed esigibilità dei diritti che ha fatto tappa a Corviale. Diverse attività previste per gli anziani: un laboratorio per la creazione di mascherine e uno per imparare a utilizzare al meglio gli smartphone, la spesa a domicilio e la consegna dei farmaci con il taxi sociale, gite e visite guidate alla scoperta delle bellezze di Roma, supporto psicologico telefonico. Per bambini e ragazzi in programma laboratori educativi sulla violenza di genere laboratori di self empowerment per adolescenti e anche attività di baby-sitting per bambini da 0 a 6 anni.

SPORT – Sport in ateneo. Il Comitato italiano paralimpico e l’Università della Basilicata hanno firmato un protocollo d’intesa per promuovere l’attività sportiva tra gli studenti con disabilità. L’obiettivo è sostenere programmi e progetti condivisi, a livello regionale e provinciale, attraverso una rete di collaborazioni territoriali per una promozione sportiva specifica e adeguata.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

30 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»