Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | Meleo e Boccuzzi per pedonalizzazione Centocelle, ma vanno in auto nel parco

Lo rende noto Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “L’arroganza degli esponenti di punta del M5S è veramente insopportabile. Ieri pomeriggio l’assessore Meleo, il presidente Stefano e il presidente del V Municipio Boccuzzi, avevano convocato una assemblea pubblica presso la Casa della Cultura, che si trova all’interno del parco di Villa De Santis su via Casilina, per discutere con i cittadini del progetto di pedonalizzazione di via dei Castani a Centocelle. Cittadini e commercianti letteralmente inferociti e che si sono dichiarati tutti contrari alla proposta grillina. Ma la cosa assurda, che abbiamo documentato con dei video, è che questi dilettanti allo sbaraglio sono giunti dentro il parco con il loro veicolo che nel caso dell’assessore alla Mobilità è una auto blu con l’autista. Quindi la Meleo e Boccuzzi vorrebbero pedonalizzare la strada principale del quartiere costringendo i cittadini, tra cui anziani e disabili, ad andare a piedi dove potrebbero invece circolare con il veicolo, mentre loro stessi, all’interno di un parco dove si deve per forza andare a piedi, sono arrivati con i veicoli davanti all’ingresso e li hanno parcheggiati in mezzo agli alberi del parco. Quando si dice l’arroganza del potere, sembra di rivedere l’immagine dell’Albertone nazionale nel film ‘Il Marchese del Grillo’. Meleo e Boccuzzi si dimettano immediatamente”. È quanto dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea capitolina.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»