Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

In Lombardia attivati altri 78 posti in terapia intensiva. Pronta anche la Fiera

coronavirus-ospedale-fiera-milano-terapia intensiva-scaled
I posti letto complessivi destinati ai pazienti Covid diventano 263 su tutto il territorio. E in caso di necessità si potranno attivare altri tre moduli nella struttura temporanea presso Fiera Milano City
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – Per far fronte all’aumento delle richieste di terapie intensive in Lombardia, la direzione generale Welfare della Regione ha attivato 78 nuovi posti letto destinati ai pazienti Covid, suddivisi nei 26 centri sparsi sul territorio regionale. Lo comunica il Pirellone precisando che queste ulteriori unità vanno ad aggiungersi alle attuali 185, per un totale di 263 posti letto.

terapie intensive lombardia covid

Qualora si arrivasse alla saturazione di questi ulteriori posti letto, il Welfare fa sapere di avere previsto la possibilità di attivare tre moduli di terapie intensive, ciascuno da 15 posti letto per un totale di 45 unità, nella struttura temporanea allestita presso Fiera Milano City. Comunque, “in caso di necessità e previe intese con il Coordinamento regionale delle terapie intensive”, Regione Lombardia informa che i pazienti positivi al Covid che necessitano di assistenza intensiva possono essere ricoverati anche altrove, cioè in un centro non compreso nell’elenco dei 26 appena diffuso, purché in isolamento in box singolo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»