Bologna, 2 quintali di marijuana in auto: arrestato 29enne

BOLOGNA – Quando i finanzieri gli hanno intimato l’alt ha accelerato per tentare la fuga, ma dopo pochi chilometri e’ stato bloccato. E all’interno della sua auto sono state trovate “un centinaio di confezioni di marijuana per un peso complessivo di 208 chili che, se messe sul mercato al dettaglio, avrebbero consentito all’organizzazione criminale di lucrare oltre 1.200.000 euro”.

Questo l’esito dell’attivita’ di controllo del territorio svolta ieri dai militari del Comando provinciale di Bologna, che ha portato all’arresto del 29enne albanese N.R. Nel dettaglio, spiegano dalla Guardia di finanza, una pattuglia della Sezione Antidroga del Nucleo di Polizia economico-finanziaria aveva deciso di controllare, nei pressi del casello autostradale di Bologna Fiera, l’auto guidata dall’albanese, che pero’, “all’intimazione dell’alt, si e’ dato precipitosamente alla fuga”.

Dopo un inseguimento durato alcuni chilometri, comunque, i finanzieri sono riusciti a fermare il mezzo, e nel corso del controllo hanno trovato, “stivate all’interno dell’auto, un centinaio di confezioni di marijuana per un peso complessivo di 208 chili”, che una volta venduta al dettaglio avrebbe fruttato oltre 1,2 milioni.

Il 29enne, concludono i finanzieri, e’ stato percio’ arrestato per detenzione ai fini di spaccio e portato in carcere a Bologna, a disposizione dell’Autorita’ giudiziaria. 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

29 Agosto 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»