fbpx

Tg Politico, edizione del 27 settembre 2019

I titoli e il tg politico della Dire anche su www.dire.it e www.agensir.it.

GIUSTIZIA, TEMPI DEI PROCESSI DIMEZZATI

Arriva la riforma della giustizia targata M5s-Pd. Dopo un vertice di oltre due ore a Palazzo Chigi tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il guardasigilli Alfonso Bonafede e il vice segretario Pd Andrea Orlando, prende forma quello che sarà il disegno di legge delega del Governo per velocizzare i tempi dei processi: massimo quattro anni per i processi penali e altrettanto in media per quelli civili. La riforma, è l’obiettivo della maggioranza, dovrà essere approvata dal parlamento entro il 31 dicembre.

C’È L’IMPEGNO DEL GOVERNO, DECRETO CLIMA IN ARRIVO

Sono più di un milione gli studenti italiani che hanno partecipato allo sciopero globale per il clima di Fridays for future. Greta Thumberg esulta e parla di immagini straordinarie dall’Italia. Il premier Giuseppe Conte garantisce il massimo impegno del governo a tradurre questa richiesta di cambiamento in soluzioni concrete. “Abbiamo tutti una grande responsabilita’”, sottolinea il presidente del Consiglio. Già la prossima settimana dovrebbe arrivare a Palazzo Chigi il decreto sul clima che prevede un bonus di 1.500 euro da spendere in mezzi pubblici e sharing mobility per chi rottama un auto inquinante.

MERENDINE E ATTACCHI A CONTE, SALVINI RILANCIA

Dalle merendine lanciate ai militanti leghisti come “disobbedienza civile” all’annuncio di un’interrogazione contro Giuseppe Conte. Matteo Salvini prova a riprendersi la scena politica. Il segretario della Lega sfida il premier a venire in aula per chiarire sui suoi presunti “conflitti d’interesse del passato”. L’interrogazione della Lega potrebbe arrivare in Parlamento già la prossima settimana. Intanto Salvini annuncia un capillare tour dell’Umbria, dove si vota il 27 ottobre. “Dopo 50 anni di malgoverno della sinistra c’è la possibilità di cambiare”, attacca il leader del Carroccio.

CONTRATTI, FIRMATO TESTO UNICO DELLA RAPPRESENTANZA

Accordo siglato sul testo unico della rappresentanza per contrastare il dumping salariale e i contratti pirata dei lavoratori delle aziende del sistema Confapi. L’intesa arriva ad una settimana da quella raggiunta con Confindustria. Soddisfatti Cgil, Cisl e Uil. “C’è un cambio di passo”, commentano promettendo altre intese in futuro. “La convenzione rappresenta un passo importante per le tutele”, sottolinea il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo. Il presidente Inps Tridico assicura che la convenzione toccherà 80 mila imprese e un milione di lavoratori. 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

27 Settembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»