Coronavirus. Da lunedì riapre il Duomo di Milano, ma con alcune regole

"La cattedrale verrà riaperta in maniera gestita con ingresso scaglionato ma senza biglietterie aperte"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – “Le ordinanze ‘si attuano e non si commentano’. Questa frase è del sindaco di Milano che ritengo giusta, per questo le dichiarazioni sui musei delle ultime ore le imputo a un momento di stanchezza rispetto alle dichiarazioni di domenica sera”. L’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera, nel dare l’annuncio della parziale riapertura del Duomo ai turisti (“ho appena interloquito con la Veneranda fabbrica del Duomo, quindi la cattedrale verrà riaperta in maniera gestita con ingresso scaglionato ma senza biglietterie aperte”, afferma), torna sulla richiesta da parte del sindaco meneghino Giuseppe Sala che ieri aveva invocato la riapertura dei musei milanesi. “Le ordinanze- spiega l’assessore- non sono state messe per creare nemici o punire settori ma per contenere un fenomeno per evitare situazioni peggiori”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»