Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Renzi: “In coalizione con Pisapia possiamo arrivare al 40%”

Conferma Visco in Bankitalia? 'Che siano almeno sei anni migliori'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

matteo renziROMA – La coalizione del Pd? “Pisapia, le forze del centrosinistra, socialisti, verdi, Italia dei valori”, dice il segretario dem Matteo Renzi in collegamento con la trasmissione Circo Massimo di Radio Capital.

Ma la grande coalizione non e’ inevitabile? “Questo lo dite voi. E’ evidente che prendere il 40% è difficilissimo, lo abbiamo preso alle europee ed è stata una vittoria, lo abbiamo preso al referendum ed è stata una sconfitta. Se prendessimo, in coalizione, il 40% alle politiche avremmo il modo di governare il Paese da soli”, aggiunge Renzi.

CONFERMA VISCO? CHE SIANO ALMENO 6 ANNI MIGLIORI

Matteo Renzi assicura “il rispetto istituzionale” del Pd al nome che il governo dara’ al presidente della Repubblica per Bankitalia. In collegamento con Radio Capital, il segretario dem osserva tuttavia che sulle crisi bancarie la vigilanza non ha funzionato a dovere.

“In questi sei anni il sistema di vigilanza sulle banche ha funzionato? Per me no. E’ possibile far finta di non vedere che la vicenda Siena non può finire in una bolla sapone? Che in Veneto è evidente che c’era un sistema di alleanze nei controlli, che in altre situazioni, compresa Banca Etruria, ci sia stata una chiara responsabilità di Banca d’Italia? Non dico che Bankitalia ha fatto finta di non vedere ma non ha funzionato“, spiega Renzi.

E aggiunge: “Penso che c’è un principio di responsabilità per cui chi sbaglia paga. Siccome si va a scadenza e se viene rinnovato dura 12 anni, nemmeno Obama, se si ritiene che valga la pena di confermare Visco mi auguro che i prossimi 6 anni siano migliori”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»