Firmato il Patto Renzi-de Magistris, fondi a Scampia e Napoli Est

Sbloccati 308 milioni di euro di fondi CIPE da destinare alla Città Metropolitana
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

de-magistris_renzi_NAPOLI – Siglato stamattina in prefettura l’accordo tra il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che sblocca 308 milioni di euro di fondi CIPE da destinare alla Città Metropolitana.

Cinque le aree di intervento del Patto

Alla prima area, le infrastrutture, vengono destinati 181 milioni di euro per il miglioramento della mobilità urbana e extraurbana, il completamento delle linee della Metropolitana, la realizzazione di un sistema di trasporto rapido e il completamento della nuova facoltà di Medicina. Per la depurazione a Napoli Est, il consolidamento della differenziata nel centro storico di Napoli e l’adeguamento sismico degli edifici, è previsto un finanziamento di 90 milioni di euro.

Per l’area Sviluppo economico, con incentivi ai privati che vogliono restaurare i propri edifici, sono disponibili 20 milioni di euro, mentre 13 milioni andranno alla valorizzazione culturale della Città Metropolitana, al collaudo del Real Albergo dei Poveri e alla progettazione del Parco Archeologico di piazza Municipio.

Si finanzia con oltre 3 milioni di euro anche il rafforzamento della PA della Città Metropolitana. Il sindaco, Luigi de Magistris, ha annunciato anche un intervento per l’abbattimento di tre Vele a Scampia: “E’ un risultato storico per il nostro Paese, non si tratta di un intervento che riguarda solo la città di Napoli. Chi conosce le Vele di Scampia sa bene che in quei luoghi non c’è solo degrado, così restituiamo dignità materiale a chi non l’ha avuta. Con la depurazione di Napoli Est – ha commentato il primo cittadino – potremo invece avverare un sogno di tanti napoletani: farsi il bagno a Napoli non sarà più un’utopia”.

di Nadia Cozzolino, giornalista

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»