Casa Clima: Da Bolzano in tour per dire addio alle case energivore – VIDEO

Una casa costruita coi loro criteri costa, in consumo di energia, cinque volte in meno rispetto a un'abitazione normale.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Una casa costruita coi loro criteri costa, in consumo di energia, cinque volte in meno rispetto a un’abitazione normale. E guarda anche alla qualità dei materiali, alla creazione di un ambiente salubre e coi giusti comfort. Non costa nemmeno di più. Per tutte queste ragioni, l’agenzia della provincia autonoma di Bolzano, CasaClima, da qualche tempo è partita per un tour in varie città italiane, per informare e formare i cittadini, gli amministratori, i tecnici sulla certificazione inventata in Alto Adige, che supera quelle standard.

Oggi l’agenzia è a Bologna, in occasione della Festa del condomino di Ape-Confedilizia dove i vertici dell’azienda pubblica bolzanina, vogliono portare la cultura del risparmio energetico. Fino a oggi, spiega il direttore di CasaClima, Ulrich Santa, “abbiamo certificato circa 11.000 edifici in Italia, due terzi dei quali nuovi e il restante riqualificati”. Ed è su questo secondo fronte che la sfida si fa importante per l’agenzia, che vorrebbe lavorare anche per contribuire ad abbassare il consumo di suolo, aggiunge. Altra “missione” dell’agenzia è la formazione dei tecnici (30.000 quelli coinvolti finora), conclude Santa.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»