Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Turismo, intesa Titano-Lituania per una miglior cooperazione

SAN MARINO - Entrambi si trovano all'interno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

san marino_lituania

SAN MARINO – Entrambi si trovano all’interno del circuito Unesco, mirano alla destagionalizzazione e sono paesi molto attivi nell’Omt: questi alcuni dei tratti in comune tra San Marino e Lituania che hanno favorito la firma dell’accordo tra i due governi in materia di cooperazione in campo turistico. Questa mattina infatti a Vilnius, il segretario di Stato per il Turismo Teodoro Lonfernini e il ministro per l’Economia della Lituania, Evaldas Gustas, hanno siglato l’intesa a margine della partecipazione al 60° Meeting della Commissione Europa dell’Organizzazione Mondiale del Turismo, Unwto. Al centro dell’evento internazionale anche il seminario sui “Nuovi modelli di business: rischi e opportunità”, a cui ha partecipato il segretario di Stato, nel corso del quale è stato affrontato il tema del cambiamento che sta vivendo il settore del turismo con l’avvento dell’innovazione tecnologica.

L’accordo siglato oggi “rafforza le relazioni e la cooperazione tra i due governi- spiega una nota della segreteria di Stato per il turismo- allo scopo di promuovere lo sviluppo in campo turistico, incoraggiando lo scambio di esperti nel settore, collaborando sui temi della formazione professionale e della ricerca, al fine di migliorarne la protezione e la gestione e di aumentare gli investimenti nel turismo“. A “supervisionare” l’atto della firma anche Taleb Rifai, segretario generale dell’Omt che si è congratulato con i rappresentanti dei due Paesi e, in particolare, con i sammarinesi che ha chiamato “campioni del turismo”. Per il segretario Lonfernini, infine, grazie alla firma odierna San Marino e Lituania porteranno avanti “un lavoro interessante” che per la piccola Repubblica “significherà nuovo impulso allo sviluppo di flussi turistici in grado di alzare il livello”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»