L’Iss risponde a Fontana: “La Lombardia ha rettificato, non solo aggiornato”

attilio fontana
L'Istituto Superiore di Sanità ribatte punto per punto alle critiche del governatore: "Solo le Regioni possono aggiornare la piattaforma web, che è in uso da trentasei settimane e nessun altro ha finora segnalato anomalie di questa entità"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

di Laura Iazzetti

MILANO – “In merito alle dichiarazioni odierne del Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, si precisa che l’Iss coordina la sorveglianza epidemiologica attraverso una piattaforma web e che sulla piattaforma è presente da mesi un manuale che chiarisce le modalità di immissione dei dati”. A dirlo è l’Istituto superiore di sanità che risponde, punto per punto, alle critiche sollevate dal governatore Fontana in merito all’algoritmo dell’Rt e ai dati inviati dalla Direzione Welfare per il monitoraggio settimanale del virus.

L’Iss precisa che “solo le Regioni possono aggiornare e rettificare i dati presenti sul data-base”. Il sistema per il monitoraggio della diffusione del nuovo coronavirus è “in uso da trentasei settimane e nessun altra regione finora ha segnalato anomalie di questa entità”.

Da quando la Lombardia è stata classificata in zona arancione e l’Iss ha incolpato la Regione di aver inviato informazioni sbagliate ai tecnici, la giunta continua a sostenere che non si sia trattato di una rettifica ma di “un aggiornamento”. L’Istituto superiore di sanità specifica, però, che per “aggiornamento si intende l’inserimento o modifica di variabili suscettibili di evoluzione (es. stato clinico del paziente)”, mentre per “rettifica si intende inserimento di variabili non ancora presenti (es. data inizio sintomi) o modifica di variabili inserite erroneamente”. Sarebbe proprio questo “ciò che è stato richiesto alla Regione per il ricalcolo dell’Rt”.

LEGGI ANCHE: Fontana a muso duro: “Mai rettificato dati”, Speranza: “Invece sì”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»