Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Acquaroli: “Vaccini ai vacanzieri? Tutto si può fare, ma serve organizzazione”

francesco acquaroli
Il presidente delle Marche ha commentato l'ipotesi di immunizzare i cittadini in villeggiatura: "Occorre una filiera tra il ministero della Sanità e le Regioni"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ANCONA – “Credo che tutto si possa fare”. Il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, a margine della seduta del consiglio regionale odierno, ha commentato l’ipotesi di vaccinare i cittadini anche in vacanza. “La vaccinazione è un elemento molto importante per mettere in sicurezza la popolazione che non si può interrompere e che non può condizionare la vita di ognuno di noi- dice Acquaroli-. Ma per fare una campagna di vaccinazione anche a coloro che vengono in vacanza da noi occorre una grande organizzazione: una filiera tra il ministero della Sanità e tutte le Regioni perché se un marchigiano fa la prima dose qui e il richiamo lo fa in vacanza noi dobbiamo mettere la Regione che dovrà inoculare la seconda dose di vaccino nelle condizioni di averne la disponibilità. La Regione ospitante non può togliere il vaccino ai suoi cittadini: è un’organizzazione impattante”.

LEGGI ANCHE: Marche, Acquaroli incontra i vertici di Elica: “C’è apertura al dialogo”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»