Giornale radio sociale, edizione del 25 febbraio 2020

Giornale radio a cura di http://www.giornaleradiosociale.it/
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ECONOMIA – Non lasciamoli soli. Coronavirus, conseguenze anche sui senza dimora. In Emilia Romagna l’ordinanza colpisce anche i clochard dove dormitori e mense restano aperti: ieri sono stati distribuiti panini, in attesa di nuove indicazioni. A Milano le strutture continuano a ospitare le persone, coinvolgendole nell’adozione delle precauzioni igieniche. “Pane quotidiano” ha chiuso la distribuzione di cibo, mentre “Opera San Francesco” offre solo sacchetti con beni di prima necessità. “Naga” ha chiuso l’ambulatorio medico. “Progetto Arca” garantisce unità di strada con personale infermieristico

DIRITTI – Emergenza speciale. Le autorità politiche corrono ai ripari. In un momento così delicato si deve mantenere la calma e le indicazioni sul rischio contagio devono essere chiare e nette. Ci sono però da considerare anche gli effetti indesiderati di norme che potrebbero incidere negativamente sulle garanzie dei più deboli. Il servizio di Paolo Andruccioli

Per fronteggiare il rischio della diffusione del Coronavirus il Governo ha varato un provvedimento che indica con precisione i comportamenti pubblici da tenere. Ma le nuove prescrizioni potrebbero avere un impatto specifico sulle persone con disabilità. In una nota inviata alla Protezione Civile, il capo Ufficio per le politiche in favore delle persone con disabilità presso la presidenza del Consiglio dei Ministri, Antonio Caponetto, entra nel merito della possibile chiusura dei Centri diurni per disabili, l’adozione di misure limite come la quarantena che potrebbero avere l’effetto di indebolire la rete di assistenza destinata alle persone con gravissime disabilità o forme di non autosufficienza. L’informazione in questo momento è fondamentale. Per questo tra le misure indispensabili da mettere in campo viene indicata la necessità di una comunicazione dedicata per le fasce più a rischio della popolazione.

INTERNAZIONALE – Spiragli di pace. Il 2019 è stato il sesto anno consecutivo in cui in Afghanistan i morti e feriti hanno superato le 10mila unità. Ma il cessate il fuoco di una settimana che è stato accordato nei giorni scorsi, con l’intenzione di aprire i negoziati di pace tra Stati Uniti e talebani, apre una nuova speranza per il paese. Un accordo storico che potrebbe concretizzarsi già il prossimo 29 febbraio.

CULTURA – Premio l’anello debole. Quattordicesima edizione del riconoscimento internazionale assegnato dalla Comunità di Capodarco ai migliori video e audio cortometraggi, giornalistici o di finzione, a forte contenuto sociale e/o ambientale. Per partecipare c’è tempo fino al 30 marzo.

SOCIETA’ – La freccia verde. Terza tappa della campagna promossa da Legambiente e dal Gruppo Fs con il treno ambientalista. Dopo il passaggio in Sicilia, ora tocca alla Basilicata. Il tema di quest’anno è la sfida #ChangeClimateChange: raccontare le cause e gli effetti della crisi climatica, ma soprattutto indicare come sia possibile cambiare il cambiamento climatico a partire dalle buone pratiche. Ascoltiamo Daniele Gucciardo di Legambiente Agrigento. 

SPORT – Il “Viaggio delle stelle”. Da Milano a Cortina in bici: è la straordinaria avventura di un gruppo di 60 ragazzi affetti da patologie gravi e croniche della Fondazione B.Live. Il 25 maggio 2019 sono partiti da Milano in sella a bici elettriche e il primo giugno hanno raggiunto Cortina e la vetta del Col Gallina per lanciare un messaggio di speranza. La loro impresa ora è un film che sarà presentato a Milano in occasione della Civil Week

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

25 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»