Rifiuti. Emiliano: “Sorpresa e disappunto per decisione su Grottelline”

BARI - Il Presidente della regione Puglia Michele Emiliano prende
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

emiliano-puglia-contro-le-triveleBARI – Il Presidente della regione Puglia Michele Emiliano prende atto con sorpresa e disappunto che la struttura tecnica dell’assessorato all’Ambiente ha provveduto a rimettere alla presidenza del consiglio la questione relativa alla conclusione della nuova conferenza dei servizi relativa alla discarica di Grottelline. E questo  nonostante il governo regionale  avesse espresso chiaramente l’intenzione di procedere ad un ulteriore approfondimento della questione in sede tecnico/politica. Lo riferisce una nota dell’ufficio stampa della regione.
Nonostante la remissione, il presidente ha chiesto all’assessore all’Ambiente  di convocare con la massima urgenza un tavolo tecnico con la presenza di tutti i soggetti istituzionali coinvolti nel l’iter autorizzativo per definire un percorso condiviso che tenga conto delle legittime aspettative delle popolazioni coinvolte e che porti o alla delocalizzazione della discarica ovvero alla sua cancellazione dalla mappa delle discariche regionali.

   Il presidente Emiliano ha inoltre dato incarico  all’assessore Santorsola di comunicare al governo nazionale l’intenzione del governo regionale rispetto alla discarica di Grottelline, e conseguentemente di soprassedere all’assunzione di qualsivoglia decisione in merito alla conclusione dell’iter autorizzativo delle opere idrauliche accessorie oggetto della conferenza dei servizi oggetto di remissione.
Infine il Presidente ha dato mandato all’assessore di porre in essere ogni atto necessario alla revoca in autotutela del provvedimento di remissione

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»