Violentò una ragazza all’Aquila, arrestato a Reggio Emilia

L'operaio si trova ora recluso in carcere per scontare una pena residua di 3 anni, 1 mese e 6 giorni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO EMILIA – Un operaio di 49 anni domiciliato a Guastalla in provincia di Reggio Emilia è stato arrestato ieri sul posto di lavoro in un’azienda dai Carabinieri di Poviglio, per i reati di violenza sessuale e lesioni personali.

E’ infatti divenuta esecutiva lo scorso ottobre la sentenza di condanna a 3 anni e 5 mesi di reclusione a carico dell’uomo, che nel 2014 violentò in provincia di L’Aquila una ragazza di 27 anni del posto con cui si era appartato.

In particolare nel 2015 la Corte d’Appello di L’Aquila ha ribaltato la sentenza di primo grado emessa dal tribunale di Lanciano, e condannato l’operaio. Da qui la decisione della Procura Generale aquilana di spiccare a carico del 49enne l’ordine di carcerazione che è stato eseguito dai Carabinieri reggiani. L’operaio si trova ora recluso nel carcere di Reggio Emilia, per scontare una pena residua di 3 anni, 1 mese e 6 giorni.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»