VIDEO | Taxi gratis per donare sangue al Santobono di Napoli, l’invito di Mertens

Martedì 3 marzo chi prenoterà una corsa tramite l'app LiberTaxi dalle 8 alle 11:30 verrà prelevato e riaccompagnato a casa senza dover pagare
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

NAPOLI – Corse gratuite dei taxi a Napoli per far fronte all’emergenza sangue che mette a rischio le terapie trasfusionali soprattutto dei pazienti più piccoli.

Martedì 3 marzo chi prenoterà una corsa tramite l’app LiberTaxi (www.libertaxi.it) dalle 8 alle 11:30, per recarsi nel centro trasfusionale del Presidio Ospedaliero Santobono Pausilipon (via Posillipo 226), verra’ prelevato e riaccompagnato a casa senza dover pagare.

“Siamo certi che i napoletani risponderanno in massa dimostrando la loro generosità e solidarietà. È importante far arrivare il messaggio a quante più persone, donare più aiutare tante vite, dovremmo farlo tutti”. Cosi’ Enrico Romano, ideatore di LiberTaxi, piattaforma di gestione corse taxi, che regalerà le corse.

Un “impegno morale e civile” che ogni tre mesi i tassisti di Roma, Napoli, Genova, Brescia, Bologna e Milano rinnovano. “Stavolta – spiega Marco Salciccia, presidente dell’associazione di donatori Tutti taxi per amore – abbiamo voluto titolare l’evento ‘L’albero del sangue non esiste’, per sensibilizzare sul tema, il sangue è un tessuto ad oggi non ancora riproducibile in laboratorio, può essere ottenuto solo da donazione”.

Tra i primi ad accogliere l’importanza dell’evento c’è stato il calciatore del Napoli Dries Mertens che in video apparso sui social network esorta ad andare a donare. L’invito a chi è interessato a partecipare è di recarsi in struttura dopo aver fatto una colazione leggera senza assumere latte e derivati, cornetti, crostate e biscotti. All’iniziativa hanno aderito anche la cooperativa La Futura Tnt di Davide Romano e il consorzio EuroNapoli di Tonia Ottaviano.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

24 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»