hamburger menu

VIDEO | Giulia Salemi alla Camera per la giornata contro la violenza sulle donne

L'influencer Giulia Salemi ha partecipato ad un incontro sulla violenza contro le donne in Parlamento: il suo discorso si è chiuso con un appello per le donne iraniane

Pubblicato:23-11-2022 10:26
Ultimo aggiornamento:23-11-2022 12:10
Canale: Costume e Società
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “È dalla scuola e dai giovani che bisogna partire e diffondere quei valori sani che, meglio di qualsiasi legge, possono davvero tutelare le donne di oggi e di domani”: lo ha detto l’influencer italo- iraniana Giulia Salemi nel suo intervento di ieri durante l’incontro “Non più sole: la drammatica attualità della violenza contro le donne”, che si è svolto nella Sala Regina di Montecitorio in presenza in membri delle istituzioni, psicologhe, avvocate esperte sul tema della violenza contro le donne. Testimonial d’eccezione dell’evento, appunto, è stata la presentatrice e influencer Giulia Salemi, che recentemente si era espressa a Le Iene con un monologo in sostegno delle proteste in Iran.

“Se esiste ancora una Giornata contro la violenza sulle donne è perché c’è ancora molto da fare in questo senso”, ha spiegato l’influencer spiegando di usare la sua “influenza” per “sensibilizzare l’opinione pubblica e fare qualcosa di socialmente utile”, in questo caso “tenere accesa la luce sul 25 novembre” con un pensiero alle tre sorelle Mirabal. Infine, in conclusione, Giulia Salemi ha ribadito il suo appello per le donne iraniane: “Vi prego, non dimenticatevi di loro, ogni giorno subiscono violenze inaudite”.

LEGGI ANCHE: Giulia Salemi alle donne iraniane: “La vostra battaglia è la nostra, continuate a non tacere”

Anche la deputata Luana Zanella ha sottolineato l’importanza della “ribellione delle donne”, sottolineando che “la violenza sulle donne è una questione maschile, dell’uomo che non accetta la libertà della donna”. E a questo proposito, la deputata Ilaria Cavo ha ricordato il femminicidio di Saman Abbas, “che ha pagato con la vita la libertà di dare un bacio” e di Clara Ceccarelli, che prima di essere uccisa dall’ex compagno ha pagato il suo funerale. E infine, l’appello della psicologa Antonella Elena Rossi a tutelare i bambini vittime di violenza assistita: “Assistere alla violenza porta disagi gravissimi e in alcuni casi sono proprio quei bambini a diventare a loro volta partner violenti”, ha concluso.

All’incontro hanno partecipato anche le deputate Chiara Colosimo, Elena Bonetti, Laura Ravetto, Chiara Braga, Gilda Sportiello e Annarita Patriarca, la garante regionale per la tutela delle vittime di reato della Lombardia Elisabetta Aldrovandi e la fondatrice di Telefono Rosa Onlus Stefania Bartoccetti.

LEGGI ANCHE: Meloni: “Contro la violenza sulle donne servono più braccialetti elettronici e certezza della pena”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-11-23T12:10:37+01:00