Sesso nell’auto di servizio? Il web si scatena con #cinevigili

Il Comando della Polizia di Roma Capitale ha annunciato di aver avviato un'indagine
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Due agenti in forze alla Polizia di Roma Capitale avrebbero consumato un rapporto sessuale in un’auto di servizio. Il Comando generale ha reso noto che sono in corso indagini per accertare la veridicità dei fatti, riportati anche da alcuni organi di stampa, che sostengono che addirittura esista un audio del fattaccio in quanto i due vigli avrebbero dimenticato la ricetrasmittente accesa. Tanto è bastato per scatenare la fantasia del web, che, nella serata di oggi, ha visto furoreggiare l’hashtag #cinevigili, dedicato ai due amanti in divisa.

Attrazione stradale. #CineVigili

— Mala Tempora (@daniele_giorgi_) November 23, 2020

A qualcuno piace l’audio#cinevigili

— Tina Mastri (@MastriTina) November 23, 2020

La radio sulla volante che scotta#cineVigili

— Cecco dei Piantoni (@Cecco_Piantoni) November 23, 2020

Pizzardoni proibiti #CineVigili

— ‍ Silvia C_ (@Silvia_Mae_stra) November 23, 2020

“In merito ad articoli di stampa usciti in queste ore che riportano notizie riguardanti due agenti che avrebbero consumato un rapporto sessuale in un autoveicolo di servizio, il Comando Generale della Polizia Locale sottolinea che sull’accaduto, non riconducibile agli ultimi giorni, sono state svolte e sono tuttora in corso indagini per stabilire la veridicità dei fatti“, spiega in una nota il Comando generale della Polizia di Roma Capitale.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»