Sociale, ‘Caregiver familiari comma 255’ in piazza per riconoscimento giuridico

Tutti con la mascherina con la croce sulla bocca, a significare l'impossibilita' di esprimere il proprio dissenso.
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Siamo soddisfatti per la riuscita della manifestazione di ieri. Considerando la condizione di vita dei caregiver familiari e il caldo afoso di Roma, sulla piazza assolata di Montecitorio si sono avvicendate tante persone e il limite imposto dalle restrizioni COVID-19 e’ stato rispettato.
Tutti con la mascherina con la croce sulla bocca, a significare l’impossibilita’ di esprimere il proprio dissenso. Tutti con un cordino legato al polso e ad una sagoma, quella idealmente del proprio congiunto con disabilita’. Siamo soddisfatti di questa piazza e siamo contenti che nessuna forza politica abbia mancato questo appuntamento per incontrarci”. Cosi’ i ‘caregiver familiari Comma 255′, riuniti ieri “nella battaglia per arrivare al riconoscimento giuridico della figura del caregiver familiare con una legge a tutele ed indennita’ crescenti che restituisca dignita’ alle nostre vite”.

Ieri infatti, “e’ scaduto il termine per la presentazione degli emendamenti alla Commissione Lavoro del Senato, ma gli esiti non si preannunciano favorevoli- spiegano- Siamo solo all’inizio e numerose sono le richieste di iscrizione ai gruppi social di CGF COMMA 255 dal giorno del lancio della manifestazione, e continuano ad arrivare senza sosta. Ringraziamo le associazioni che hanno voluto aderire alla nostra lotta, ma ribadiamo la scelta di agire come gruppo spontaneo fatto di singoli caregiver familiari. Siamo felici anche per il riscontro da persone dubbiose che adesso iniziano a dire ‘la prossima volta ci saremo anche noi’. E la prossima volta non e’ lontana”.

Il ringraziamento maggiore pero’ va “ai tanti che non hanno potuto essere in presenza. Senza l’apporto di ognuno non si sarebbe arrivati a questo, perche’ il lavoro e’ stato circolare e collegiale”, conclude il comitato promotore dei Caregiver familiari Comma 255 composto da Sofia Donato, Paola Fanzini, Maurizia Bruge’, Orietta Mariotti, Claudia Cecchini, Elena Pasquali, Mariella Tarquini, Monica Meloni, Giuseppe Farina e Anna Maria Paoletti.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

23 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»