Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Lutto nel mondo dei reality, morta la mamma del Boss delle torte

Con lei sparisce un “pezzo” dell’Italia di Buddy Valastro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

 morta la mamma del Boss delle torteROMA – Si è spenta a soli 69 anni Mary Valastro, mamma di Buddy ovvero il Boss delle torte. Per lei una grave malattia e tanti anni di sofferenza mai lasciati trasparire in Tv.

Morta la mamma del Boss delle torte, annuncio sui social

Originaria di Altamura, in provincia di Bari, la signora Mary è sempre apparsa nel reality il Boss torte. Severa e amorevole era lei l’anima della famiglia Valastro. Lei vero e proprio pilastro della famiglia italo americana più famosa della televisione. Una signora elegante ma alla buona in grado di mettere in riga anche lo stesso Buddy, il boss. A dare l’annuncio della sua morte Buddy il simpatico pasticcere artefice delle più strabilianti torte di tutti gli Stati Uniti. “Con il cuore a pezzi – ha scritto Buddy – devo annunciare la notizia della morte di mia madre. È andata in paradiso questa mattina, circondata dalla famiglia. È un momento difficile per tutti noi e chiedo la vostra pazienza e il vostro rispetto, mentre noi metabolizziamo il dolore. La sua battaglia con la SLA è finita, non sta più soffrendo e spero che stia ballando a con mio padre in questo momento sulle note di ‘I will survive'”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»