hamburger menu

Covid, Bassetti: “Basta obblighi e imposizioni”

L'infettivologo: "Omicron è una variante che va veloce, più delle nostre misure, eliminiamole o finiamo in complicazione"

matteo bassetti

ROMA – “Le misure restrittive, dalla DAD alla mascherina, non sono state in grado di arginare la variante omicron. Cerchiamo la consapevolezza: dall’autodeterminazione del test, all’uso della mascherina quando serve, usciamo dalla logica degli obblighi e delle imposizioni. Ci si vaccina, si usa la mascherina quando serve…la Francia la toglie dal 1 febbraio all’aperto. È una variante che va veloce, più delle nostre misure, eliminiamole o finiamo in complicazione. La burocrazia sta fermando la scuola e il lavoro e con queste regole rischiamo il lockdown di fatto”. Lo ha detto l’infettivologo Matteo Bassetti, direttore Clinica Malattie Infettive Ospedale Policlinico San Martino di Genova, intervistato da Mara Venier a Domenica in.

LEGGI ANCHE: Dimmi che sintomi hai e ti dirò qual è la tua variante Covid

Ha ribadito Bassetti che siamo in “fase di stabilizzazione” e il ruolo cruciale della vaccinazione “con tripla dose che protegge le forme gravi. Nel mio ospedale- ha puntualizzato- non è stato ricoverato nemmeno 1 paziente con tripla dose che avesse polmonite“. 

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-01-23T15:02:58+02:00