Covid, somministrato il 70% dei vaccini: “Dietro alla Germania”

Secondo il presidente del Consiglio superiore di sanità Locatelli "in Italia vi è una situazione epidemica significativamente migliore rispetto ad altri Paesi grazie alle misure prese"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Conferenza stampa al ministero della Salute per fare il punto della pandemia in Italia.  “Se le varianti possano determinare un innalzamento delle misure è un argomento che stiamo prendendo in considerazione”, ha spiegato Gianni Rezza.

LOCATELLI: “SOMMINISTRATO IL 70% DELLE DOSI, SIAMO DIETRO GERMANIA

“Ad oggi sono state somministrate un po’ più del 70% delle dosi di vaccino consegnate, ciò perché va mantenuta una quantità per garantire in richiami. Rimaniamo in testa al gruppo dei paesi che in Europa hanno somministrato più vaccini e siamo attualmente secondi dopo la Germania, nonostante la riduzione del numero delle dosi”, ha detto il presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli alla conferenza stampa al ministero della Salute. A fine gennaio, ha aggiunto, “avremo 2,5 milioni di dosi”. Locatelli ha poi ricordato che “in Italia vi è una situazione epidemica significativamente migliore rispetto ad altri Paesi grazie alle misure prese. Anche la pressione sulle terapie intensive diminuisce e questo e’ rassicurante”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»