hamburger menu

Maltempo, nel week end arriva l’inverno: neve e calo delle temperature

Dopo una breve pausa venerdì, arriva l'undicesima perturbazione del mese di novembre, che spaccherà l'Italia in due

Pubblicato:22-11-2023 10:44
Ultimo aggiornamento:22-11-2023 10:44
Canale: Abruzzo
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – C’è chi l’attendeva con ansia, dopo un autunno caratterizzato da un clima dal sapore decisamente primaverile, e chi sperava che non arrivasse mai questo momento. Ebbene sì, questo week end avremo il primo vero assaggio di inverno.

LEGGI ANCHE: La Terra continua a scaldarsi, venerdì 17 novembre per la prima volta aumento della temperatura media del globo sopra 2 gradi

Da martedì la perturbazione numero dieci del mese di novembre sta portando maltempo al centro-sud. Per la giornata di oggi, mercoledì 22 novembre, il Dipartimento della protezione civile ha emanato un’allerta gialla nelle Marche, in Umbria, in Sicilia e su alcuni settori di Emilia-Romagna, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Calabria, Basilicata e Sardegna. Ed è solo l’inizio.

Dopo una breve pausa nella giornata di venerdì, sull’Italia si abbatterà un fronte di aria artica che porterà un deciso calo delle temperature nel week end, anche di 8-10 gradi. Ad essere colpito sarà il centro-sud e in special modo le regioni adriatiche, con il maltempo che dalla Romagna arriverà fino alla Puglia, per poi colpire anche la Sicilia. Secondo gli esperti di 3B Meteo, il calo delle temperature trasformerà la pioggia in grandine e in alcuni casi neve, che, nella serata di sabato, potrà cadere anche al di sotto dei 500-700m di quota. Nella giornata di domenica la situazione migliora ma le temperature resteranno basse a causa di venti di burrasca con raffiche di oltre 70-80km/h che continueranno a colpire il Centrosud e Isole Maggiori. Al nord splenderà il sole ma la colonnina di mercurio scenderà sensibilmente, come nel resto d’Italia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2023-11-22T10:44:19+01:00