‘Dallo stornello al rap’: all’Auditorium il galà della canzone romana

Torna il talent ideato dalla cantante Elena Bonelli sullo stornello romano, che si terra' il 21 novembre all'Auditorium Parco della Musica di Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


ROMA – ‘Dallo stornello al rap’. È il titolo del talent ideato dalla cantante romana Elena Bonelli, che, giunto alla sua terza edizione, quest’anno si terra’ il 21 novembre alla sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma. Un vero e proprio gala’ della canzone romana, dove Bonelli, in veste di cantante, attrice e padrona di casa, unira’ in platea diverse generazioni, ma soprattutto la canzone popolare alle nuove forme di musica di tendenza come rap, pop e folk.

I giovani talenti, selezionati da una giuria di qualita’ composta da nomi noti dello spettacolo (Peppe Vessicchio, Marinella Venegoni, Gabriele Cirilli, Rodolfo Lagana’, Gianni Mazza, Carlotta Proietti, Simona Marchini, Federico Moccia, Massimo Bonelli, Fabrizio Finamore, Marco Luci, Carlotta Tedeschi e Cristiano Minellono), si esibiranno sul palco dell’Auditorium con i loro brani inediti dedicati alla citta’ di Roma e in dialetto romano.

Durante la serata, verranno proiettate le immagini dei 12 brani selezionati per poi arrivare alla premiazione, con l’esibizione dei tre vincitori. Tra i finalisti: Vincenzo Leone e Giulia Petronio, Federico Pizzicannella, Fabrizio Servidio, Simone Gamberi, Claudia D’Ottavi, Weet, Operation, Nine, Diretti contromano, Rededenara, Miha, NGK.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»