Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Covid, Oms: “Entro un anno in Sudafrica operativo un hub per la produzione del vaccino”

coronavirus-1-1
Sarà gestito dalla compagnia di biotecnologie locale Afrigen Biologics & Vaccines e produrrà sieri a mRna, come quelli di Pfizer e Moderna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  Potrebbe diventare operativo entro l’anno, in Sudafrica, un hub che permetterà a compagnie farmaceutiche di Paesi a basso e medio reddito dell’Africa di produrre i loro vaccini a tecnologia mRna contro il Covid-19. Ad annunciarlo è stato il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Ghebreyesus. Il massimo dirigente dell’organismo, nel corso della conferenza settimanale sullo stato della pandemia che si è tenuta ieri, si è detto “lieto” di rendere noto “con il mio fratello Cyril Ramaphosa”, il presidente del Sudafrica, di “essere in discussione per l’apertura di ‘technology transfer hub'” nel Paese africano.

La struttura, ha spiegato il direttore generale, servirà come centro dove “le aziende produttrici dei Paesi a basso e medio reddito riceveranno la formazione necessaria e le licenze per produrre certi tipi di vaccini”. I sieri in questione sono “a mRna”, come quelli messi a punto dalla multinazionale Pfizer e l’azienda Biontech e dalla multinazionale Moderna. L’hub sudafricano sarà gestito dalla compagnia di biotecnologie locale Afrigen Biologics & Vaccines e potrebbe diventare operativo tra “i nove e i 12 mesi”, come ha specificato nel corso della conferenza stampa lo scienziato capo dell’Oms, Soumya Swaminathan. Ramaphosa ha definito l’iniziativa “storica” e ha detto che “cambierà la narrativa di un’Africa che è un centro di malattie e di scarso sviluppo”. Il presidente sudafricano ha però evidenziato che questa buona notizia “non deve distrarre” dalla “proposta originale” di una moratoria temporanea dei diritti di proprietà intellettuale sui brevetti dei vaccini, avanzata all’Organizzazione mondiale del commercio (Wto/Omc) nei mesi scorsi insieme all’India.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»