L’intelligenza artificiale giapponese controlla se ti lavi bene le mani

Un monitor realizzato dal colosso Fujitsu ltd. riconosce i movimenti delle mani ed è in grado di dire se si è usato il sapone o no
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

TOKYO – Il colosso giapponese Fujitsu Ltd. ha sviluppato un monitor che sfrutta l’intelligenza artificiale per garantire la pulizia corretta delle mani ad operatori sanitari, alberghieri e dell’industria alimentare.

La tecnologia di intelligenza artificiale utilizzata, già in fase di studio prima dello scoppio della pandemia su richiesta di molte aziende giapponesi interessate ad implementare le norme di igiene, è in grado di riconoscere movimenti complessi delle mani e di rilevare quando le persone non usano il sapone o non puliscono correttamente, seguendo il protocollo “in sei fasi” indicato dal ministero della salute.

“Gli operatori dell’industria alimentare e quelli sanitari sui quali abbiamo testato la tecnologia sono ansiosi di poter utilizzare il sistema al più presto, ma ancora non sappiamo quando sarà pronto per essere commercializzato“, ha affermato Genta Suzuki, ricercatrice senior del gruppo.

“L’intelligenza artificiale non sarà in grado di identificare le persone dalle loro mani, ma potrebbe trovare altre applicazioni ed essere ad esempio abbinata alla tecnologia di riconoscimento dell’identità in modo che le aziende possano tenere traccia delle abitudini di pulizia dei dipendenti”, ha aggiunto Suzuki.

Per addestrare l’apprendimento automatico dell’intelligenza artificiale, gli sviluppatori di Fujitsu hanno creato 2000 modelli di lavaggio delle mani utilizzando saponi e lavandini differenti.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

22 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»