Giunta regionale e maggioranza in ritiro il 4 luglio, ma non ci sarà rimpasto

Nessun rimpasto al momento, ma la necessità di un maggiore dialogo tra maggioranza e Giunta, e tra gli stessi partiti della coalizione, che si concretizzerà in una due giorni di confronto il 4 il 5 luglio in una località al centro della Sardegna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

pigliaru soruNessun rimpasto al momento, ma la necessità di un maggiore dialogo tra maggioranza e Giunta, e tra gli stessi partiti della coalizione, che si concretizzerà in una due giorni di confronto il 4 il 5 luglio in una località al centro della Sardegna, ancora da stabilire. È quello che è emerso dal vertice di maggioranza convocato stamane nella sede del Pd di Cagliari dal segretario Renato Soru, che ha visto i rappresentanti della coalizione del centrosinistra a confronto dopo la debacle nelle recenti amministrative.

All’incontro “sono invitati anche il Presidente Francesco Pigliaru e gli assessori, e spero che vengano”, chiarisce Soru. “Siamo tutti d’accordo che i cittadini ci chiedono con forza una proposta di cambiamento, una politica che stia attenta ai problemi di oggi, ma che dia anche una visione di futuro e una speranza con cui rafforzare il cammino del cambiamento. La gente ci chiede questo e ci dice di farlo in fretta: la fiducia che ci da non è per sempre, e ci può anche venire tolta”.

La questione rimpasto non sarebbe  neanche stata affrontata durante la riunione di oggi. Ma Soru su questo punto è abbastanza sibillino: “Dobbiamo fare in modo che tutti i sardi si sentano parte del progetto di rinascita della Sardegna, non cambiare gli assessori- chiarisce Soru-. Poi però i partiti scelgono i loro rappresentanti nelle istituzioni, selezionano la classe dirigente in Consiglio e in Regione, e sta nelle cose che le verifiche vengano fatte e che le persone possano essere avvicendate”.

Per il segretario regionale del Pd quando verrà affrontato il capitolo della sostituzione di alcuni assessori della giunta Pigliaru “non si tratterà di un confronto ‘ad personam'”, ma di “un confronto nel merito delle questioni, e sulla capacità di rappresentare al meglio le politiche portate avanti dai partiti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»