Terremoto a Zagabria, due forti scosse di magnitudo 5.3 e 4.9: paura tra la gente e danni alle abitazioni

Da ieri la citta' in lockdown per il coronavirus
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print
liste_terremoti_ingv ROMA – Un terremoto di magnitudo 5.3 della scala Richter  e’ stato registrato questa mattina alle 6.24  a circa 10 chilometri a nord della capitale croata Zagabria. E’ seguita un’altra forte scossa di intensita’ 4.9, entrambe si sono verificate a una profondita’ di 10 kilometri, come riportato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Paura tra la popolazione in lockdown per l’emergenza Coronavirus, che si e’ riversata in strada. A quanto si apprende ingenti danni si sono verificati alle abitazioni, mentre un ragazzo di 15 anni sarebbe gravemente ferito. “Nonostante il terremoto, la centrale nucleare di Krško (Slovenia) funziona in sicurezza”. Lo fa sapere un breve comunicato della societa’ elettrica sloveno-croata. L’epicentro del terremoto, che si e’ sentito anche a Trieste e Venezia, si trova infatti a meno di 30 chilometri dall’impianto nucleare sloveno, “i cui sismografi hanno rilevato la scossa”, precisa la nota, e conclude che “i controlli preventivi dei sistemi e degli impianti sono in corso; la centrale continua a funzionare a piena potenza”.
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

22 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»