Migranti, l’Ungheria in pressing sull’Italia: “Chiuda i porti, fermare flussi”/LA LETTERA

La lettera è firmata da Viktor Orban, premier ungherese, e dai leader di Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “L’Italia dovrebbe chiudere i propri porti per arginare i flussi migratori in Mediterraneo“. Lo dice il primo ministro ungherese Viktor Orban, che su questo tema ha scritto una lettera, insieme agli altri tre leader del Gruppo di Visegrad (Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia), indirizzata al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.

“Stiamo seguendo con grande attenzione gli sviluppi del flusso migratorio”, scrivono i quattro leader, che esprimono l’intenzione di sostenere la proposta dei ministri dell’Interno di Italia e Germania, per i quali “il flusso migratorio deve essere fermato in Libia“.

LEGGI ANCHE:

Migranti, nessun esercito in arrivo al Brennero dall’Austria. Gentiloni: “Bene cambio di rotta”

Migranti, Austria manda i mezzi corazzati al confine. E la Farnesina convoca l’ambasciatore

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»