Migranti, 26 giugno presentazione del nuovo Atlante Sprar

Alla presentazione del rapporto interverrà il presidente dell’Anci Antonio Decaro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “E’ importante non solo riflettere sulle condizioni di milioni di persone nel mondo in fuga da guerre e da gravi violazioni dei diritti umani, ma anche ad impegnarci per un’accoglienza organizzata sul territorio puntando sullo Sprar e sul suo ampliamento perche’ sia davvero il modello dell’accoglienza nel nostro paese con tutte le garanzie a tutela dei Comuni che gia’ fanno parte delle rete e che hanno fatto una precisa scelta di solidarieta’”.

Il presidente dell’Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro sottolinea cosi’ la grande partecipazione dei Comuni dello Sprar alla Giornata mondiale del rifugiato. Da Mirano a Matera, passando per Brescia, Potenza, Cremona, San Dona’ di Pieve, Salerno e Latina, tanti gli eventi organizzati dai comuni italiani, come mostre fotografiche, documentari, incontri pubblici e appuntamenti culinari con il “Refugee food festival”, all’insegna della solidarieta’ e della conoscenza reciproca tra cittadini e rifugiati.

Il filo rosso delle iniziative di quest’anno e’ ‘L’Italia che accoglie’: fino a luglio si svolgera’ ‘Porte aperte Sprar’ evento con cui i centri Sprar, in collaborazione con l’Unhcr, accolgono la cittadinanza per illustrare le attivita’ che si svolgono all’interno delle strutture favorendo cosi’ l’incontro con gli operatori e le persone in accoglienza.

A far visita ai centri Sprar anche attori e personaggi dello spettacolo come Nicole Grimaudo allo Sprar di Caltagirone, Nancy Brilli in visita all’atelier Acanthus delle donne rifugiate dello Sprar di Latina e Lino Guanciale in uno Sprar di Roma. Nell’ambito delle celebrazioni per la Giornata mondiale del rifugiato, Anci, Cittalia e il Servizio centrale dello Sprar presenteranno il 26 giugno a Roma (in Via dei Prefetti 46), il nuovo “Atlante Sprar”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»