Terremoto magnitudo 7.1 devasta il Messico: oltre 200 vittime, 4 milioni senza elettricità / Video

Crolla anche una scuola: 21 bambini recuperati senza vita, altri 30 ancora dispersi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sono oltre 200 le vittime del terremoto di magnitudo 7.1 che nella giornata di ieri ha devastato il Messico. Un bilancio, però, destinato a crescere: mentre i soccorritori continuano a scavare senza sosta, la United States Geological Survey (Usgs), l’agenzia scientifica del governo Usa per il territorio, ha stimato che i morti potrebbe arrivare a 1.000. Duramente colpita la capitale, Città del Messico, dove i morti sarebbero almeno 120. Danni e crolli si registrano però in numerose aree del paese e le persone senza elettricità sarebbero circa 4 milioni.

CROLLA SCUOLA A CITTA’ DEL MESSICO: 21 BIMBI MORTI, 30 DISPERSI

Anche una scuola è crollata sotto la furia del terremoto. Drammatico il bilancio che, al momento, fa registrare 21 bambini morti ed altri 30 dispersi. Anche quattro adulti sono ancora sotto le macerie. Si tratta della scuola privata Enrique Robsamen di Coapa, nell’area a sud-est di Città del Messico. Anche il presidente Enrique Pena Nieto si è recato sul posto.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»