hamburger menu

Fontana: “Piazza della Regione a disposizione per Sassuolo-Milan su maxischermo”

Dopo l'indisponibilità di Sala per piazza Duomo, il governatore (e tifoso rossonero) mette a disposizione piazza Città di Lombardia per permettere ai fan del Milan di seguire la decisiva trasferta con il Sassuolo

tifosi_milan_stadio_san_siro

MILANO – Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana decide di mettere a disposizione piazza città di Lombardia ai tifosi milanisti, in modo tale da consentirgli assistere sul maxischermo all’ultima giornata di campionato della propria squadra del cuore, impegnata in 90′ decisivi per l’assegnazione dello scudetto. “Ho saputo che il Milan cerca una piazza a Milano per trasmettere la partita con il Sassuolo”, afferma Fontana, dunque “da presidente dei lombardi (oltre che da tifoso milanista…) metto a disposizione piazza Città di Lombardia, qualora la società e le istituzioni competenti la ritenessero adeguata alla proiezione”.

Sulla questione maxischermo era infatti montata la polemica, dopo che il sindaco meneghino Giuseppe Sala ne aveva escluso l’installazione in piazza Duomo, pur aprendo ad altre alternative. Alternative che ora arrivano dalla giunta regionale. A rimarcare la differenza, oltre a quella sportiva, tra la risolutezza di Fontana e i tentennamenti di Sala arriva il vicecapogruppo del Carroccio a Palazzo Pirelli, Andrea Monti: “Poiché da giorni il sindaco Sala tentenna ed evita di rispondere a questa sacrosanta richiesta di tifosi e appassionati – afferma il leghista – il presidente Fontana, vista la situazione, ha deciso di concedere la piazza sede di Regione Lombardia”. Per Monti una decisione saggia, dato che “il megaschermo consentirà di assistere all’evento a centinaia, per non dire migliaia, di cittadini fra cui molte persone che, dato il rapido esaurimento dei biglietti disponibili, non potranno recarsi in trasferta a Reggio Emilia”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-20T12:52:28+02:00

Ti potrebbe interessare: