È morto Nanni Balestrini, fu protagonista del ‘Gruppo 63’

La notizia della sua morte è stata data dall'editore DeriveApprodi su Facebook
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – È morto all’eta’ di 83 anni lo scrittore e poeta, Nanni Balestrini. Fu uno dei protagonisti del movimento di avanguardia letteraria ‘Gruppo 63’, che richiamava alle idee del marxismo e alla teoria dello strutturalismo. La notizia della sua morte e’ stata data dall’editore DeriveApprodi su Facebook.
Le sue opere comprendono poesie e romanzi riguardanti soprattutto le lotte degli anni sessanta e gli anni di piombo.

Importante anche il suo contributo di nel campo dell’arte visiva e per la nascita di riviste quali ‘Il Verri’, ‘Quindici’, ‘Alfabeta’, ‘Zoooom’, ‘Azimuth’. Nel 1979 venne incriminato insieme a molti esponenti di Autonomia Operaia di vari reati, compresa l’associazione sovversiva, la banda armata e la partecipazione a diversi omicidi, tra cui quello di Aldo Moro.

Scappo’ in Francia, che gli garanti’ asilo politico. Fu assolto nel 1984, anno in cui torno’ in Italia. Nel 1988 pubblico’ ‘L’orda d’oro’, un racconto degli anni delle contestazioni e della lotta politica poi ristampato da Feltrinelli.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

20 Maggio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»